Prossimi al mio dire
 
 
 
di
 
 
 
Lucianna Argentino
 
 
 
 
 
 
imgs/ProssimiDire.jpg
 
 
 
Prossimi al mio dire

quelli battezzati con la terra,

rivestiti della grazia delle zolle,

braccati nelle selve cittadine,

entro radure di pestilenze umane,

di ossa rotte, di fracassate speranze.


Prossimi al mio dire

quelli senza peso, senza giusta misura

predestinati all'indeterminazione,

cause efficienti della frazione del pane.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tratta dalla raccolta inedita "L'ospite indocile" di Lucianna Argentino.
 
 
 
 
 
 
 
__________________
 
imgs/LuciannaArgentino.jpgLucianna Argentino
 
È nata a Roma. Dai primi anni novanta il suo amore per la poesia, vissuta anche come percorso umano e spirituale, nonché linguistico, l’ha portata a 'scendere in campo' quale organizzatrice di rassegne, letture pubbliche, presentazioni di libri e a collaborare a diverse riviste del settore. Nel 1994, con Maria Teresa Ciammaruconi, Francesco De Girolamo e Sandro Di Segni dà vita a una rassegna di poesia “Percorsi in versi”.
 
Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: “Gli argini del tempo” (ed. Totem, 1991), “Biografia a margine” (Fermenti Editrice, 1994) con la prefazione di Dario Bellezza e disegni di Francesco Paolo Delle Noci, segnalato al premio Montale nel 1995. “Mutamento” ((Fermenti Editrice, collana “Il tempo ansante” diretta da Plinio Perilli, 1999), con la prefazione di Mariella Bettarini, “Verso Penuel “ (Edizioni dell’Oleandro, 2003), con la prefazione di Dante Maffia (Premio Donna Poesia 2006). “Diario inverso” (Manni editori, 2006), con la prefazione di Marco Guzzi.

Finalista al Premio Carver, al Lorenzo Montano e al Saturo d’Argento e Premio Selezione al Premio Internazionale.
Con Pagina-Zero ha realizzato nel 2008 un e-book tratto dalla raccolta inedita “Le stanze inquiete” e nel 2011, con il blog “Le vie poetiche, un successivo e-book dal titolo “Nomi””.
   


taninoferri.com sito sponsorizzato da ferridesing artaitec